Esperto risponde – paginemediche.it: parere medico, consulenza onlineespertorisponde.paginemediche.it

Pubblicità
 
Dimensione carattere: A |A|A Stampa 
Invia ad un amico
digg bookmarking del.icio.us bookmarking LinkedIn bookmarking Technorati bookmarking facebook bookmarking Altri Network di Social Bookmarking
  • google bookmarking
  • yahoo bookmarking
  • reddit bookmarking
  • furl bookmarking
  • blogmarks bookmarking
  • blinklist bookmarking
  • simpy bookmarking
  • netvouz bookmarking
  • Windows Live bookmarking

ritorno venoso: conseguenze

Codice domanda: FF/2I23140

Domanda

Gentile dottore vorrei sapere perchè nell'anziano diminuisce il ritorno venoso e quali sono gli effetti negativi che ne derivano? Grazie.

Risposta

Il ritorno venoso dagli arti inferiori è assicurato durante la deambulazione dalla contrazione dei muscoli i quali così operano una sorta di “spremitura” che spinge il sangue verso la cava inferiore e il cuore. Le valvole presenti nelle vene fanno si che il sangue non ritorni indietro per ragioni di gravità. La presenza di varici venose agli arti (favorite nelle donne dalle gravidanze e in genere da lavori che richiedono una prolungata stazione eretta) può aggravare il ristagno di sangue. La riduzione del ritorno venoso nell’anziano è principalmente legata ad una diminuzione del tono muscolare, minore attività fisica e perdita di elasticità delle pareti venose con associata insufficienza delle valvole delle stesse vene. Gli effetti negativi di un ridotto ritorno venoso sono rappresentati da: a) comparsa di edemi agli arti inferiori, b) flebopatie e flebotrombosi (talvolta complicate da ulcere cutanee), c) riduzione della pressione arteriosa in posizione eretta che può in alcuni soggetti (p.es. in terapia con farmaci antiipertensivi) generare sintomi come capogiri, senso di mancamento o vera e propria perdita di coscienza. Naturalmente la comparsa di uno o più di questi fenomeni è legata alla severità della patologia venosa oltre che ad altri fattori coesistenti.

A cura di Tuttocuore.it

Leggi anche

Segnala il termine che stai cercando
Pubblicità
Il Glossario di paginemediche.it

ottobre 2014 in Salute

In primo piano:

Giornata Mondiale del Diabete

Familiarità e cause ambientali, sono i principali fattori di rischio del diabete di tipo 1. Per il diabete di [...]

L
M
M
G
V
S
D

Magazine

Focus on

Cuore sano Ridurre del 25% le morti premature legate [...]

Cuore sano

Punto di vista

Infarto: cosa fare? In caso di sospetto infarto acuto occorre fare [...]

Infarto: cosa fare?

Dossier